Odontostomatologia

I primi sintomi di malattia parodontale (gengivite, stomatite) di cui i proprietari si accorgono sono l’alito cattivo (alitosi) e l’inappetenza o il preferire alimenti più appetibili ed umidi al cibo secco. La causa principale è rappresentata da PLACCA e TARTARO: la prima si forma già dopo l’eruzione dei denti e se non rimossa tempestivamente si accumula, modificando la composizione  batterica della bocca e portando ad un’infezione diffusa della stessa. Il tartaro é l’evoluzione naturale della placca.

Per prevenire situazioni sgradevoli si dovrebbe: mantenere un’alimentazione secca a base di croccantini e cibi duri che agiscono meccanicamente su placca e tartaro durante la masticazione; programmare dei controlli periodici dal veterinario; per i soggetti collaborativi spazzolare i denti.

Gli animali più a rischio di patologia parodontale sono i cani adulti (dai 5-6 anni in poi), i gatti randagi o che non seguono un’alimentazione controllata e che sono a rischio di infezioni (virali, batteriche, parassitarie); i roditori (conigli, cavie, cincillà). Questi ultimi rappresentano un capitolo a parte ma fondamentalmente bisogna sapere che sono animali soggetti a crescita continua dei denti e che pertanto dovrebbero seguire un’alimentazione specifica.

Presso la Clinica Veterinaria Borghesiana si eseguono controlli preventivi, interventi di detartrasi (pulizia dei denti), asportazione dentale (qualora necessario), pareggio della tavola dentaria e radiografie ortopanoramiche semestrali per i roditori. Gli interventi si eseguono in anestesia generale per cui é necessario un appuntamento, anche telefonico, ma soprattutto una valutazione pre-anestesiologica del paziente.