La cavia o porcellino d’India è un animale molto socievole, che si adatta bene alla vita in casa; è un animale preda, perciò timido e circospetto, ma allo stesso tempo molto curioso.
Sono necessarie pazienza e gentilezza per conquistare la fiducia della cavia e poter interagire con lei senza provocarle stress.
Le cavie sono animali docili, in grado di stabilire un saldo legame con il proprietario. Comunicano tra di loro e con gli umani tramite un’ampia gamma di vocalizzazioni, da interpretare diversamente a seconda della situazione.

Come comunica la cavia?

Le cavie emettono diversi suoni per comunicare.
Quelli più comuni sono:

  • wheeking – è il tipi fischio che la cavia emette per richiamare l’attenzione o richiedere cibo;
  • rumbling – molto simile alle fusa del gatto, se di breve durata può indicare fastidio, se prolungato è indice di piacere;
  • battito di denti – in questo caso, la cavia è piuttosto nervosa…meglio stare alla larga.

L’alimentazione della cavia

Una dieta errata è una delle principali cause di patologie nella cavia.
Trattandosi di un erbivoro stretto, è importante alimentarla con: fieno di ottima qualità, verdura fresca e mangime pellettato vegetale; la frutta può essere somministrata occasionalmente. Fondamentale è l’integrazione di vitamina C, presente in verdura e frutta fresche (peperone rosso, arancia, kiwi) e nei mangimi specifici per cavie. Sono invece da evitare semi e cerali, patate e melanzane.

Si consiglia di portare la cavia in visita subito dopo l’acquisto, in modo da poter essere consigliati dal proprio veterinario in merito alla gestione ed all’alimentazione. Visite semestrali sono fondamentali per valutare accrescimento, condizioni generali, ed effettuare un controllo dei denti, andando così a prevenire le patologie più frequenti in questa specie.

Gestione cavia

La cavia deve essere ospitata in una gabbia sufficientemente spaziosa ed arieggiata, collocata in un ambiente tranquillo e non eccessivamente caldo. Il fondo della gabbia deve essere ricoperto con lettiera non abrasiva (che andrà cambiata quotidianamente) inoltre la cavia deve avere a disposizione una tana dove potersi nascondere ed oggetti da rosicchiare (rami, oggetti in legno).

La gabbia può essere ulteriormente arricchita utilizzando tunnel e rampe. Trattandosi di un animale gregario, è consigliabile ospitare almeno due soggetti insieme. Se si tratta di due animali di sesso diverso, è consigliabile la sterilizzazione di uno o entrambi i soggetti. Se si ha intenzione di acquistare/adottare una nuova cavia per far compagnia a quella già presente in casa, bisogna fare molta attenzione all’inserimento del nuovo soggetto. Chiedi consiglio al tuo veterinario per evitare inutili stress alle tue cavie!

Domande frequenti cavia

  • Posso portare la mia cavia dal veterinario del mio cane e del mio gatto?
    No, la cavia ha bisogno di un veterinario esperto in animali esotici.
  • Devo far vaccinare la mia cavia?
    Per la cavia non sono previste vaccinazioni, è bene sottoporla però a visite semestrali dal veterinario.
  • La mia cavia ogni tanto salta forsennatamente: sta bene o è impazzita?
    Si tratta di un comportamento comune nelle cavie chiamato “popcorning”, in questo modo la cavia manifesta benessere e felicità.
  • La mia cavia non beve mai, è normale?
    Le cavie bevono pochissimo perchè prendono i liquidi di cui hanno bisogno dalle verdure che mangiano. è importante comunque non far mai mancare l’acqua fresca nel beverino della gabbietta.