Tutti i padroni amano i propri animali, ma molti di questi mostrano il loro affetto con cibo extra o snack a sorpresa. L’obesità è una delle malattie più comuni tra gli animali domestici, ma è anche facilmente evitabile. Spesso i padroni di animali domestici, non solo falliscono nel prevenire questa malattia ma rischiano di viziarli.

Sei animali su dieci sono sovrappeso
Un recente studio conferma che 6 animali su 10 sono sovrappeso e la metà di essi hanno un punteggio più alto di 6 secondo il Body Condition Score (conosciuto come BCS, che rappresenta un calcolo del contenuto digrasso nel corpo dell’animale). Il BCS ideale è 4.5 per il cane e 5.0 per il gatto. Il 12% degli animali in sovrappeso presenta condizioni di salute relazionate al loro peso irregolare. Tra i problemi frequenti causati dal peso in eccesso, si riscontrano, per esempio, artriti, diabete, infezionidella cute, blocchi intestinali, o malattie cardiache. A causa, inoltre, delle particolari conformazioni anatomiche, le razze con il naso corto tipobulldog o carlino possono avere anche problemi di respirazione.

Non esiste uno problema sociale legato all’obesità tra gli animali domestici, ed essi, se venissero lasciati liberi di mangiare quanto vogliono, continuerebbero a farlo esclusivamente per un loro appagamento e non per un reale bisogno. Cani e i gatti non possono considerare i rischi per la propria salute associati all’obesità; i loro padroni devono assumersi a questo proposito ogni responsabilità.

Un animale grasso non è “carino”, non sta bene; l’obesità rappresenta un rischio per la salute dell’animale e può influire negativamente sulla qualità della sua vita. Il miglior modo per evitare o trattare l’obesità del vostro animale è nutrirlo con porzioni appropriate di cibo di alta qualità.