A meno che non abbiate  intenzione di allevare i cuccioli del vostro gattino, la sterilizzazione rappresenta certamente la scelta  migliore che possiate fare per aiutare il vostro micio a vivere al meglio.

I vantaggi sul piano della salute sono diversi poiché la conseguente riduzione di ormoni può proteggere il gatto da malattie quali infezioni uterine e tumori mammari. I gatti sterilizzati infatti, tendono a vivere più a lungo e a sviluppare in percentuali sensibilmente inferiori queste patologie.

I gatti in età riproduttiva inoltre, se non sterilizzati, marcano il territorio mediante getti di urina molto odorosa e tenderanno a manifestare irrequietezza.

Un gatto sterilizzato avrà inoltre la minore tendenza a fuggire e minor occasione di procurarsi ferite da graffio o da morso nei combattimenti.

Diminuisce inoltre considerevolmente il rischio di contrarre malattie infettive contagiose.

 

Di quali attenzioni ha bisogno il mio gatto sterilizzato?

Un gatto sterilizzato richiede qualche attenzione maggiore rispetto ad uno non sterilizzato: la sterilizzazione dell’animale va ad agire principalmente sull’azione degli ormoni sessuali, nonché sul metabolismo stesso del gatto. Dopo la sterilizzazione infatti, l’animale andrà incontro ad una diminuzione del proprio fabbisogno calorico e ad un aumento dell’appetito: ecco perché sarà importante scegliere un alimento mirato che apporti meno calorie e che offra tuttavia un buon bilanciamento di proteine e grassi. Una corretta dieta ed un impegno nello stimolare il gatto all’attività fisica aiuteranno il nostro micio a preservare al meglio la sua energia e la sua vitalità e proteggeranno il suo benessere.

 

Gestione del gatto dopo la sterilizzazione

  • L’animale va tenuto in casa. Dopo un intervento le difese immunitarie si abbassano, quindi non bisogna esporre la micia o il micio a continui contatti con altri gatti potenzialmente malati. Si consiglia di tenerlo a casa per qualche giorno, dove sarà più tranquillo;
  • Dopo l’intervento, creare per lui un ambiente confortevole e tranquillo e controllarlo con attenzione per escludere problematiche secondarie all’intervento stesso.
  • La sera stessa dell’intervento non forzare l’animale a mangiare o bere.
  • Attenzione all’alimentazione dell’animale dopo la sterilizzazione: potrebbe avere la tendenza ad ingrassare un pochino, prestiamo attenzione a non esagerare con il cibo;
  • Se hai dubbi sull’alimentazione, chiedi al veterinario di fiducia un alimento appropriato per i gatti sterilizzati, o chiedi consigli per una dieta casalinga e preferisci occuparti personalmente dei suoi pasti.