L’alito cattivo è un segnale di malattia dentale

Se il tuo gatto o il tuo cane presenta alito cattivo, è il momento di intervenire.

L’alitosi, o alito cattivo, è il risultato dell’accumulo di tartaro sui denti, che spesso lascia cattivi odori causati dalla presenza di batteri. Piccoli resti di cibo possono rimanere all’interno della bocca dell’animale e questi frammenti rompendosi creano la condizione ideale per lo sviluppo dei batteri.

Che significa se il mio gatto o il mio cane soffre di alitosi?
L’alito cattivo è tipicamente un’indicazione di qualche malattia dentale o delle gengive. Alcuni animali, come cani di piccola taglia, per esempio il barboncino o il bassotto, sono molto predisposti alla formazione della placca o del tartaro.

La placca alla base del dente porta all’infiammazione e alla recessione delle gengive. Se l’alito cattivo diventa cronico senza la presenza di placca o gengiviti, potrebbe indicare altri problemi di salute ed è sicuramente necessario determinarne la causa. Vi consigliamo di recarvi dal vostro veterinario per effettuare un esame approfondito.

È opportuno tenere sotto controllo cosa mangia il vostro animale, la sua igiene orale e le sue abitudini e soprattutto essere pronti a rispondere alle domande del veterinario. Le malattie dentali sono molto diffuse nei gatti e nei cani (78% nei cani e 68% nei gatti dall’età di 3 anni).

Le misure di prevenzione, come la cura quotidiana e la pulizia annuale professionale, aiutano a ridurre la frequenza e la gravità delle malattie all’apparato dentale. La pulizia professionale è essenziale perché implica dei trattamenti specifici che non possono essere adottati a casa, tra i quali radiografie per valutare la panoramica dentale, controllare la caduta dei denti e la presenza di eventuali ascessi, e l’uso di strumenti speciali per rimuovere il tartaro dai denti sotto la linea delle gengive.

Cosa posso fare per prevenire le malattie dentali del mio animale?

  • Dovreste effettuare la pulizia dei denti domestica del vostro animale tre volte alla settimana.
  • Potete comprare dei giochi specifici che aiutano la masticazione, degli additivi da aggiungere all’acqua o alimenti specializzati nella prevenzione dentale, che possono essere utilizzati per limitare la formazione di tartaro.