La Leishmaniosi è una malattia parassitaria infettiva che colpisce più frequentemente i cani, raramente il gatto, ma può riguardare anche l’uomo. Si trasmette attraverso la puntura di un piccolo insetto, il flebotomo o pappatacio, simile ad una zanzara, ma di più piccole dimensioni.

è una malattia grave, spesso mortale quindi è importante non sottovalutarla, fare prevenzione e diagnosi precoce.

 

Prevenzione: come e quando

  • Qual è il periodo dell’anno più a rischio di contagio? Il periodo più a rischio per le punture dell’insetto è da Aprile ad Ottobre
  • Come fare prevenzione? Applicando antiparassitari che abbiano un’azione repellente verso la zanzara, impedendole così di pungere e trasmettere la malattia
  • Quali sono e come si usano gli antiparassitari? Esistono varie tipologie di antiparassitari quali pipette spot-on che si applicano tra le scapole del cane con frequenza mensile, oppure i collari che proteggono il cane per un periodo variabile a seconda del prodotto.
  • Inoltre è importante proteggere anche i cani già affetti da Leishmaniosi, perchè in quanto serbatoi della malattia possono, attraverso il morso dell’insetto,  essere una fonte di contagio per animali sani.

Sintomi

  • lesioni cutanee (forfora, perdita di pelo sul muso);
  • zoppie e dolori articolari ;
  • crescita abnorme ed accelerata delle unghie ;
  • perdita di sangue dal naso;
  • congiuntivite, retinite, uveite;
  • anoressia e dimagramento;
  • vomito e diarrea;
  • eccessiva assunzione di acqua ed emissione di elevata quantità di urina;

I sintomi possono essere presenti singolarmente o tutti insieme.

Domande frequenti

  • Esiste il vaccino per la Leishmania?
    Sì, il vaccino esiste, ma può non garantire una protezione totale; per questo è consigliabile consultare il proprio veterinario.
  • Come posso prevenirla?
    Applicando costantemente antiparassitari che abbiano un’azione repellente nei confronti del flebotomo che la trasmette.
  • La leishmaniosi è pericolosa per l’uomo?
    Può esserlo, si tratta di una zonosi, ossia di una malattia trasmissibile all’uomo tramite la puntura di un flebotomo infetto.

 

ATTENZIONE! se hai gatti in casa fai attenzione, l’antiparassitario per la leishmaniosi è tossico per i nostri amici felini.