Quando devo andare dal veterinario?

Per avere cura del vostro animale, è importante porre particolare attenzione ad ogni suo cambiamento fisico e comportamentale, tale da giustificare una visita dal veterinario. Non c’è bisogno di recarsi dal veterinario per ogni urto o graffio, ma sono parecchie le situazioni in cui è necessario consultare un esperto.

Sintomi fisiologici
Il vostro animale può mostre dei sintomi che richiedono di essere sottoposti al controllo di un esperto. Molti di questi sintomi includono:

  • Perdita di peso, aumento di peso o variazione dell’appetito
  • Vomito, diarrea o variazione nell’assunzione di acqua o nella diuresi
  • Cambiamento nell’aspetto delle urine
  • Tosse o ricorrenti starnuti

Sintomi comportamentali
Un cane o un gatto si comportano generalmente in modo strano quando qualcosa non va. Se notate che il vostro animale non si comporta come di norma, è forse necessario consultare il veterinario. Molti dei sintomi comportamentali includono:

  • Un cambiamento nel comportamento, nel livello di energia o nelle abitudini
  • Cambiamenti a livello mentale/comportamentale, incluso stato confusionale ed apatia, comportamenti inspiegabili di paura, ansia o versi anormali.
  • Cambiamento nell’agilità dell’animale o nel desiderio di muoversi.

Sintomi fisici
Alcuni sintomi inoltre per contattare il veterinario sono di natura fisica. Per esempio possiamo considerare:

  • Cambiamento nell’aspetto del pelo/cute del vostro animale (la salute del pelo/cute dell’animale riflette la sua salute interna).
  • Cattivo odore di qualche parte del corpo, incluso l’alito cattivo (che può indicare una malattia periodontale).
  • Respiro affannoso insolito (per esempio un respiro affannoso anche sotto poco sforzo o a temperature moderate).
  • Cambiamento nel normale colore rosa della gengiva del vostro animale.
  • Problemi di mobilità; andatura zoppicante o mancato uso di una zampa.
  • Presenza di dolore che si può manifestare con il rifiuto delle attività abituali, attraverso la protezione di una parte specifica del corpo o, a volte, mediante un atteggiamento aggressivo o spaventato quando viene toccato.
  • Assunzione di sostanze tossiche come antighiaccio, veleno per topi, composti fermentati, chewing gum, medicinali o altre sostanze, per nominarne alcune. In questi casi è necessario contattare una clinica veterinaria immediatamente.
  • Ferite ovvie o sospette agli occhi, gonfiore del muso, punture di insetti o pungiglioni, specialmente se a livello del muso.

Anche animali in buona salute senza alcun sintomo o segnale di malattia devono essere sottoposti alla visita del veterinario almeno due volte l’anno per un controllo generale.