I primi mesi di vita del vostro cucciolo sono critici per la sua salute e il suo sviluppo. Un cucciolo ben addestrato va d’accordo con tutti i tipi dipersone, di cani e con gli altri animali, tra cui i gatti. Questo dipende anche da voi; idealmente il periodo di maggiore sensibilità per l’addestramento ricade tra le 4 e le 16 settimane di età, ma l’educazionedovrebbe proseguire durante tutta la sua vita.

Il processo di socializzazione è lungo, ad ogni modo il periodo più critico è durante le prime 16 settimane. Tenete questo a mente.

Cose da fare:

  • Leggete il linguaggio del corpo del vostro cucciolo e rendete ogni approccio per educarlo confortevole.
    Se è tranquillo:
    Corpo rilassato, orecchie dritte, coda in su e scodinzolante.
    Se è spaventato:
    Arretra, tiene le orecchie basse, si schiaccia a terra, tiene la coda in mezzo alle gambe.
  • Identificate un premio favorito: gioco, coccole, biscotto..
  • Introducete il vostro cucciolo a:
    5 nuove persone ogni settimana, fino alla sedicesima. Fornite ogni persona di un premio per il vostro cucciolo. Assicuratevi di includere in questo processo tutti i diversi tipi di persone e classi di età (da bambini ad anziani), generi ed etnie.
    Durante l’addestramento invitate anche altri animali vaccinati a giocare con il vostro cucciolo.
    Dopo la sedicesima settimana il vostro obiettivo sarà di introdurlo ad almeno una persona nuova a settimana.
  • Iscrivete il vostro cucciolo a classi di socializzazione.

Cose da evitare:

  • Procedere troppo in fretta
    Se esibisce comportamenti di paura, siete andati avanti in modo troppo veloce; modificate le circostanze per renderlo tranquillo.
  • Insegnargli la disciplina con metodi fisici, colpendolo o picchiandolo o creando confusione nella sua testa.
    Queste tecniche possono avere un impatto negativo nei rapporti futuri con le altre persone.
  • Portare il vostro cucciolo nelle aree ad alto rischio di malattie, come parchi, fermate di servizio o aree con cani randagi.

Non apettate fino ai 4-6 mesi per iniziare il processo di socializzazione.